| DESCRIZIONE DELLE GRAFICHE
Vittoria Alata

Per anni abbiamo osservato uno dei “simboli” della città di Brescia, la Vittoria Alata, poi in occasione del suo rientro al museo dopo il restauro ci sembrava doveroso celebrarla in qualche modo.
Di mezzo si è messo anche il COVID, anche lui come tanti altri prima ha provato a “piegare” la città e i suoi abitanti.

In verità piegarci non è cosi facile, il perché è da leggere nelle pagine della nostra storia, la vera forza è nella resilienza, la nostra comunità ha sempre dimostrato di aver coraggio, forza, spirito di sacrificio e soprattutto la capacità di risollevarsi sempre.

Cosi alla fine di idee strane ce ne sono venute molte, ma poi abbiamo pensato a restare fedeli alla mentalità in cui siamo cresciuti, semplice diretta a volte elementare, ma di grande efficacia.

Gli ingredienti questa grafica sono pochi: La Vittoria Alata, lo spirito della Leonessa descritto con un’immagine leggera quasi impercettibile e le parole del poeta Giosuè Carducci: Brescia la forte, Brescia la ferrea, Brescia leonessa d’Italia. Crediamo però che questi pochi elementi non chiedano altro per suscitare grande emozione in chiunque li guardi.

Pensare che Carducci scrisse quei versi osservando la Vittoria Alata nel 1877, esattamente 100 anni prima della mia nascita (n.d.r).

L’augurio è quello di non smettere mai di ricordare la nostra storia che ci insegna come ci si possa e ci si debba rialzare sempre e comunque!